Passaggio di Sede e Trasferimento in Ingresso

Bandi 2017/2018

Sei in: Home > Presentazione corso di studio

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO

Il percorso formativo è così strutturato:

1° anno - finalizzato a fornire le conoscenze biomediche e igienico preventive di base, i fondamenti della disciplina professionale quali requisiti per affrontare la prima esperienza di tirocinio finalizzata all'orientamento dello studente agli ambiti professionali di riferimento e all'acquisizione delle competenze assistenziali di base.

2° anno - finalizzato all'approfondimento di conoscenze fisiopatologiche, farmacologiche cliniche e assistenziali per affrontare i problemi prioritari di salute più comuni in ambito medico e chirurgico, con interventi preventivi, mirati alla fase acuta della malattia e di sostegno educativo e psico-sociale nella fase cronica. Sono previste più esperienze di tirocinio nei contesti in cui lo studente può sperimentare le conoscenze e le tecniche apprese.

3° anno - finalizzato all'approfondimento specialistico ma anche all'acquisizione di conoscenze e metodologie inerenti l'esercizio professionale la capacità di lavorare in team e in contesti organizzativi complessi. Aumenta la rilevanza assegnata all'esperienze di tirocinio e lo studente può sperimentare una graduale assunzione di autonomia e responsabilità con la supervisione di esperti. Sono previste attività formative volte a sviluppare competenze metodologiche per comprendere la ricerca scientifica e infermieristica anche a supporto dell'elaborato di tesi.

 

OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI DELLA CLASSE L/SNT1

I laureati nella classe L/SNT1, ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n.502 e successive modificazioni e integrazioni e ai sensi della legge 10 agosto 2000, n. 251, articolo 1, comma 1, sono i professionisti sanitari dell'area delle scienze infermieristiche e della professione sanitaria ostetrica che svolgono con autonomia professionale attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e alla salvaguardia della salute individuale e collettiva, espletando le funzioni individuate dalle norme istitutive dei relativi profili professionali nonché dagli specifici codici deontologici ed utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi dell'assistenza nell'età evolutiva, adulta e geriatrica.

I laureati nella classe sono dotati di un'adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentire loro sia la migliore comprensione dei più rilevanti elementi, anche in relazione al genere, che sono alla base dei processi fisiologici e patologici ai quali è rivolto il loro intervento preventivo, terapeutico, palliativo e complementare, sia alla massima integrazione con le altre professioni.

Devono inoltre saper utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.

 

REQUISITI DI AMMISSIONE

Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Infermieristica i candidati che siano in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. 
I pre-requisiti richiesti allo studente che si vuole iscrivere al corso dovrebbero comprendere buona capacità alle relazioni con le persone, flessibilità e abilità ad analizzare e risolvere problemi. 
L'accesso al Corso di Laurea è a numero programmato in base alla legge 264/99 e prevede un esame di ammissione che consiste in una prova con test a scelta multipla.

Per essere ammessi al Corso di Laurea in Infermieristica è richiesto il possesso di conoscenze riferite alle discipline scientifiche della Biologia, della Chimica, della Fisica e della Matematica, oltre che il possesso di una cultura generale, con particolari attinenze all'ambito letterario, storico-filosofico, sociale ed istituzionale, nonché alla capacità di analisi su testi scritti di vario genere e da attitudini al ragionamento logico-matematico. Agli studenti ammessi al Corso con un livello inferiore alla votazione minima prefissata saranno assegnati obblighi formativi aggiuntivi con le modalità specificate nel Regolamento di Corso.

 

OBBLIGO DI FREQUENZA

Lo studente per le attività didattiche in ambito teorico ha l'obbligo di frequentare almeno il 70% di ciascun Insegnamento; per le attività di apprendimento in ambito clinico professionale la frequenza richiesta è del 100% per l'intero tirocinio.

 

DESCRIZIONE METODI DI ACCERTAMENTO

ATTIVITÀ DIDATTICA TEORICA

L’attività didattica teorica prevede 96CFU e consiste in lezioni frontali in plenaria, seminari, laboratori, esercitazioni o altre attività svolte a piccoli gruppi. Attraverso tali attività lo studente acquisisce conoscenze finalizzate alla gestione di specifici problemi professionali.

Gli esami sono scritti e/o  orali.

 

ATTIVITÀ DIDATTICA PRATICA (TIROCINIO)

L’attività didattica pratica prevede 60 CFU. Si svolge di norma nelle principali Aziende Sanitarie Ospedaliere di Torino e nelle Aziende Sanitarie Locali TO1,TO2,TO4,TO5, nonché presso sedi convenzionate e private.

Il Tirocinio permette di acquisire autonomia professionale per lo svolgimento di attività dirette alla prevenzione, cura, salvaguardia della salute individuale e collettiva, espletando le funzioni individuate dalle norme istitutive del profilo dell’Infermiere nonché del Codice Deontologico di pertinenza.

Ogni stage di tirocinio ha una valutatazione certificativa. Completato il monte ore dei  tirocini previsti per ogni anno di corso lo studente accede, previa iscrizione, all’esame di tirocinio dell’anno di corso di riferimento. Il voto finale  sarà dato dalla media pesata tra le valutazioni certificative acquisite nel corso dei tirocini dell’anno di corso frequentato e la valutazione certificativa della prova d’esame effettuata.

 

 ATTIVITÀ  A SCELTA DELLO STUDENTE

L’ordinamento didattico del corso di Laurea in Infermieristica prevede che lo studente acquisisca 6 CFU nell’arco dei tre anni di corso, attraverso la partecipazione ad attività formative scelte autonomamente tra quelle proposte ed approvate dal Consiglio di Corso. Le attività consistono in corsi monografici, seminari, laboratori, stage presso servizi sanitari, attività di ricerca, attività culturali e di volontariato. La proposta delle attività a scelta dello studente può essere effettuata dai docenti, dai tutor o dagli studenti stessi.

 

PROVA FINALE

A sensi dell'art. 7 del Decreto Interministeriale 19 febbraio 2009, la prova finale, con valore di esame di Stato abilitante ex art.6 decreto legislativo n. 502/1992 e successive modificazioni, si compone di:
a) una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
b) redazione di un elaborato di una tesi e sua dissertazione.

La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale con un valore complessivo di 6 CFU. Il punteggio finale è espresso in centodecimi.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.

 

APPROFONDIMENTI

Per approfondimenti è possibile consultare la scheda SUA-CdS

La Scheda Unica Annuale dei Corsi di Studio (SUA-CdS) è lo strumento attraverso il quale ogni CdS esprime gli obiettivi che si propone di realizzare. La SUA-CdS descrive: gli  obiettivi della formazione, il  piano formativo,l' ambiente di apprendimento, i risultati della formazione, la struttura organizzativa e le responsabilità in tema di assicurazione della qualità e i risultati dell’attività di riesame realizzata annualmente.

 

 
Ultimo aggiornamento: 26/05/2016 15:57

Scuola di riferimento

Altre strutture di riferimento

Bozza Offerta Formativa A.A. 2018/19

Campusnet Unito
Non cliccare qui!