Prof. Enrico LUPIA

Professore/Professoressa associato/a

Contatti

Presso

Curriculum vitae

Corsi di insegnamento

Temi di ricerca

Attività scientifica:

1) Patologia cardiovascolare sperimentale e clinica:

a)    Ha indagato il ruolo del Platelet-activating Factor (PAF) e del sistema del complemento nella patogenesi del danno da ischemia-riperfusione cardiaco e delle complicanze della terapia trombolitica in pazienti affetti da infarto miocardico acuto (Circ Res, 1993; Circulation, 1993; Circulation, 1996; Immunology, 203).

b)    Ha svolto studi sulla funzione piastrinica e sull’interazione leucociti-piastrine in corso di diverse condizioni di patologia umana spontanea. In particolare ha studiato:

−     Il coinvolgimento del PAF nell’aumentata attivazione piastrinica presente in pazienti affetti da diabete mellito (Nephrol Dial Transplant, 1998);

−     il ruolo dei lipopolisaccaridi batterici e del PAF nei processi di attivazione piastrinica e di cooperazione leucociti-piastrine in pazienti affetti da sepsi (Thromb Hemost, 2003);

−     il contributo della trombopoietina (TPO) nella patogenesi delle alterazioni della funzione piastrinica e della cooperazione leucociti-piastrine in pazienti con sindrome coronarica acuta (angina instabile) (J Am Coll Cardiol, 2006), in pazienti ustionati   complicati o meno da sepsi (J Thromb Haemost, 2009) ed in soggeti fumatori (Atherosclerosis, 2011).

c)    Ha descritto l’attività inotropa negativa svolta dalla TPO in preparati cardiaci in vitro e le sue implicazioni cliniche in corso di shock settico (Basic Res Cardiol, 2010) ed il ruolo di modulatore fisiologico del flusso coronario svolto dalla TPO (Regul Pept, 2011).

d)    Ha studiato il coinvolgimento di diversi mediatori, "in vivo" ed "in vitro", nella modulazione del fenotipo delle cellule endoteliali in coltura e nei processi di angiogenesi infiammatoria e tumorale, con particolare attenzione alle implicazioni patogenetiche di tali processi in patologia umana (artrite reumatoide, tumori mammari) (J Exp Med, 1994; J Immunol, 1995; Eur J Immunol, 1996; J Immunol, 1997; Am J Pathol, 1997; Am J pathol, 1998; Arterioscler Thromb Vasc Biol, 2000; J Thromb Haemost, 2007; Clin Cancer Res, 2007) e nell’evoluzione della placca aterosclerotica umana (Pathologica, 2001;  J Biol Chem, 2001; Int J Mol Medicine, 2003; Lab Invest, 2012).

 2) Patologia gastroenterologica sperimentale e clinica:

Ha condotto studi di ricerca scientifica di base ed applicati alla clinica riguardanti i mediatori umorali e cellulari implicati nella patogenesi dei processi infiammatori acuti, con specifico interesse per la fisiopatologia del danno pancreatico acuto e del danno da ischemia-riperfusione miocardico. In particolare, ha approfondito il contributo relativo di endotossine batteriche, Tumor Necrosis Factor-α e PAF ed altre citochine nella patogenesi della pancreatite acuta in modelli sperimentali e nella patologia spontanea nell’uomo (Eur J Pharmacol, 1994). Ha inoltre studiato il coinvolgimento dell’enzima PI3Kγ nella modulazione del danno pancreatico acuto sperimentale utilizzando topi geneticamente modificati in cui l’intera proteina è deleta (“knock-out”) (Am J Pathol, 2004) o è selettivamente inibita l’attività protein-cinasica (manoscritto in preparazione).

 3) Patologia nefrologica sperimentale e clinica:

a)    Ha studiato la patogenesi dei processi di glomerulosclerosi (in particolare diabetica) ed aterosclerosi (Kidney Int, 1997; Nephrol Dial Transplant, 1998; Diabetes, 1999). Più recentemente ha studiato gli effetti degli ormoni sessuali (estrogeni e testosterone) sullo         sviluppo e la progressione della glomerulosclerosi (Kidney Int,2007 e 2009; Curr      Diabetes Rev, 2011), con particolare attenzione agli effetti sull’apoptosi dei podociti in vitro             ed in vivo (Kidney Int,2011).

b)    Ha indagato i meccanismi molecolari coinvolti nella patogenesi delle alterazioni della      permeabilità glomerulare e della proteinuria in corso di patologia umana (sindrome         nefrosica a patogenesi immunologica, nefropatia diabetica, nefropatia da HIV, FSGS), con            particolare enfasi sul ruolo svolto dalle proteine della membrana di filtrazione glomerulare nefrina e podocina in questi processi (Am J Pathol, 2001; Diabetes, 2003; Int J Mol   Medicine, 2005; AIDS, 2007).

 4) Medicina d'Urgenza – studi clinici:

Ha partecipato allo studio dell'impatto diagnostico e terapeutico dell'impiego dell'ecografia in urgenza nella diagnosi della dispnea di origine cardiogena (Intern Emerg Med, 2012; manoscritto in preparazione), partecipando inoltre all'ideazione e conduzione del primo studio multicentrico sull'impiego di tale metodica in urgenza nella diagnosi differenziale della dispnea (manoscritto in preparazione).

Ha studiato l'incidenza della piastrinopenia nel Dipartimento di Emergenza ed Accettazione, con particolare riguardo all'impatto di tale patologia in termini di procedure diagnostiche e provvedimenti terapeutici urgenti (manoscritto in preparazione). 

Gruppi di ricerca

Attività in agenda

Consulta la mia agenda

Ricevimento studenti

Medicina d'Urgenza DEA
Dipartimento di Scienze Mediche
A.O. Città della Salute e della Scienza di Torino - sede Molinette
via Genova 3 - 10126 Torino
Tel. 011-6337122 Fax: 011-6705367
Orario: previo appuntamento telefonico.
Ultimo aggiornamento: 31/08/2018 12:14
Campusnet Unito
Location: https://medtriennalito.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!